Business school, II parte


Questa settimana ci è andata meglio... niente supercazzole. Anzi no, visto che parlavano only in english direi che sarebbe più corretto dire "oggi niente wondercazzole". Anyway...

Dismessi gli abiti irriconoscibili da donna in carriera (smettete di ridere) ho optato per un look casual con jeans e stivale. Perchè vi dico queste cose? perchè siete delle merdine e per questo master molti di voi mi avevano paralizzato con terrorismo psicologico di bassa lega, riguardo il vestiario che avrei dovuto indossare...

Che è successo? Beh, innanzitutto ho conosciuto un po' meglio i miei colleghi, che fortunatamente non sono seri e bacchettoni, non tutti almeno, e ho imparato molte cose nuove. A volte un po' noiose ma nuove. Testata, titolo, occhiello, catenaccio, strillo, manchette, zumpappero e zumpappà. Ve le risparmio, niente panico. Ora ragazzi vado a lettolandia... non prima di aver postato tre immagini significative... ripeto... non ho trovato TUTTA gente seria... e w la Marcuzzi sulla ruspaaaaa!!!

1 commenti:

Milena - anche se sull'elenco c'è scritto Anna Cannavacciuolo ha detto...

Essendo una blogger convinta, lascio un commento prima un commento e poi seguiranno le mail (sono logorroica...)
cmq, bel blog e carino il post sulla Business School...business...speriamo bene!
Buon inizio di settimana!